7th Sea è un gioco di ruolo ambientato in un mondo molto simile al rinascimento europeo, ma con l’aggiunta della magia. Un gioco di cappa & spada (& magia) in cui i personggi si districheranno tra regni e popoli molto simili, come storia e cultura,  a quelli che influenzavano l’Europa alla fine del ‘600.

Come Avalon, una Inghilterra elisabettiana/giacobina con forti elementi arturiani e l’interferenza di Faerie. Castille, la classica Spagna post-Reconquista, con la sua brava Inquisizione e i suoi intrighi. Eisen, una confederazione tedesca con un forte stampo prussiano e una certa voglia di Fratelli Grimm. Le Marche delle Highlands, direttamente da Highlander, una costellazione di clan in guerra. Inismore, l’Irlanda delle leggende celtiche. Montaigne, la Francia del re Sole, zeppa di moschettieri e di giochi politici. Il Commonwealth di Sarmathia, un impero Austro-Ungarico senza imperatore, e con una forte impronta balcanica. Ussura, la Russia di Ivan il terribile, ammantata di ghiaccio e popolata di creature magiche. Vestenmennavenjar, gli impronunciabili paesi scandinavi, con la loro bella tradizione vichinga. Vodacce, che quelli fighi pronunciano “Vodàsch” e noi plebei pronunciamo alla romanesca “Vo’dàcce”, è l’Italia del rinascimento, popolata di assassini, tradimenti e complotti di famiglia.

A queste nazioni si aggiungono le Nazioni dei Pirati, libere associazioni di tagliagole che cercano un angolo in cui creare una forma di società alternativa.

7th Sea è stato vincitore del Gioco di Ruolo dell’Anno 2017

 

SISTEMA DI GIOCO

Il gioco si basa tutto sul lancio di d10. Il master descrive una situazione, i giocatori propongono una serie di azioni, il master definisce il Rischio (livello di difficoltà, ovvero un nuero disuccessi che devono essere ottenuti per fare ogni azione), le Conseguenze (danni, imprevisti) e le Opportunità (elementi della trama che si possono “sbloccare” al costo di eventuali successi) che ogni azione comporta. I giocatori tirano i dadi, ogni somma che da come risultato un 10 è un successo (la combinazione di dadi da utilizzare per ottenere il numero è libera e scelta dal giocatore tra i dadi lanciati), sulla base del risultato dei dadi e del numero di successi ottenuti, i giocatori spendono i propri successi per limitare le Conseguenze e cogliere le Opportunità.

C’è anche una specie di moneta virtuale in gioco, che può essere usata dai giocatori per far fare cose particolari ai propri personaggi e può essere offerda dal master ai giocatori quando una componente negativa del personaggio (ad esempio il carattere) complica la vita al gruppo.

 

Scheda del Personaggio

Mappa di Théah