Il gioco si svolge in un 1963 alternativo, in cui la WWII non è stata combattuta solo con armi convenzionali, ma anche con la cosiddetta “tecnologia deviata“. I personaggi appartengono tutti ad un’organizzazione paramilitare: la SSG (Special Situation Group), che si occupa di neutralizzare “minacce insolite”: terroristi, spie, sabotatori, disfattisti ma anche mostri, cyborg ecc.

La narrazione è strutturata sulla base di scene ed incontri. I giocatori mettono insieme una pool di dadi relativa ad un certo incontro (detto “conflitto”) composta da abilità, obiettivi, relazioni ecc che sono chiamati in causa. Una volta lanciata la pool di dadi viene determinato il vincitore che si incarica di narrare l’esito dell’incontro.

Un altro aspetto degno di nota è il “documento di registro”: un foglio da compilare prima dell’inizio dell’avventura. Master e giocatori si accordano fin da subito sugli elementi fondanti dell’avventura decidendo il tono (ad esempio “post apocalittico”, “dark horror”, ecc.) e quanto a lungo duri il gioco.

Scheda del Giocatore

Scheda del Moderatore

Scheda del PNG

Scheda del PNG Dettagliata